tastiera farfisa

Ecco un po' di foto di una tastiera Farfisa di cui al momento (20111100) non sono riuscito a trovare informazioni, ad eccezione di un paio di fotografie presenti nel sito di Sandro Oliva:
http://www.sandroliva.com/Harmonium.html
Ho pensato quindi di mostrare qualche dettaglio interno ed esterno dello strumento che apparentemente non risulta molto presente in rete:

Lo strumento senza la copertura superiore mostra i meccanismi dei tasti:

Il logo Farfisa:

Il suono è ottenuto con delle lamelle metalliche che sono poste in vibrazione da un flusso d'aria opportunamente generato dal motore fissato alla tavola inferiore dello strumento, con un risultato simile a quello di una fisarmonica.

Ecco un dettaglio delle ance:

Questo invece è il dispositivo che genera la corrente d'aria necessaria per mettere in vibrazione le ance:

Alcune connessioni elettriche interne:

Un dettaglio del meccanismo dei tasti:

Dentro allo strumento è presente un piccolo attrezzo utile per intervenire sul meccanismo dei tasti.

La qualità dei materiali non è elevatissima, ma comunque più che buona e i pezzi sono assemblati con molta cura, almeno nell'esemplare in mio possesso. Qui si vede la gommapiuma che è ancora in buono stato e mantiene ancora una certa elasticità:

Controlli non ce ne sono, ad eccezione di un interruttore a levetta per l'accensione.

E' tuttavia possibile modulare leggermente il suono a seconda di come si preme sui tasti, decisamente utile ai fini dell'espressività. Il volume dello strumento è relativamente elevato e non è possibile "ridurlo". Una nota negativa (o "caratteristica"...) è il rumore di funzionamento, decisamente non indifferente!
Sul fondo sono presenti, oltre all'indispensabile presa d'aria, anche un selettore di voltaggio, una fibbia per fissare il cavo di alimentazione durante il trasporto e quattro attacchi a vite nei quali sono avvitate le gambe di sostegno (non presenti nel mio esemplare).

Gli attacchi per le gambe che dovrebbero sostenere lo strumento: