ribeca elettrica

Il progetto è di costruire una sorta di ribeca elettrica con alcuni pezzi di legno che ho in garage.
Proprio per questo motivo i legni usati non sono molto pregiati (ad es l'uso dell'abete bianco per la tavola armonica in luogo del più idoneo abete rosso). La forma stessa dello strumento è pesantemente condizionata dalla forma e dalle condizioni dei legni scelti. Inoltre lo strumento è pensato per avere un pickup magnetico ed essere suonato in elettrico!
Per tutti questi motivi mi rendo conto che il nome ribeca potrebbe essere un po' azzardato... potrebbe essere definito uno strano ibrido violino/pochette/ribeca... tuttavia proprio la ribeca è lo strumento che in qualche modo di più si avvicina a quello che sto facendo e così (oltre che per sintetizzare) ho optato per questo nome.

---

20110725
Comincia la lavorazione del pezzo di legno da cui poi uscirà fuori il corpo della ribeca.
Ho disegnato i profili sulle varie facce del legno e praticato dei tagli con una sega in modo da individuare la forma dello strumento. Una volta ultimati i tagli, guardando in controluce il blocco di legno si riesce a vedere con buona approssimazione quella che sarà la forma finale.

20110726
Il lavoro continua, ora si tratta di eliminare il legno in eccesso con lo scalpello, pian piano lo strumento viene fuori... Ho usato uno scalpello da 32mm in modo da procedere abbastanza speditamente.
Una volta terminata questa fase, con la levigatrice a nastro ho dato una prima passata in modo da rendere più morbida la forma.

20110729
Oggi invece ho iniziato a lavorare il legno che utilizzerò per la tavola armonica: si tratta come accennavo di abete bianco, una tavola con una bella crepa da cui ho ricavato il pezzo necessario al mio lavoro. In partenza lo spessore era di circa 20mm, che dopo i primi passaggi con la pialla elettrica è sceso rapidamente a 5mm.

20110801
Iniziano gli scavi nel corpo dello strumento!
Ho tolto un po' di legno usando il trapano elettrico con una punta da 10mm, il lavoro verrà poi completato con una sgorbia.
In questa foto si vede anche il pezzo in ebano nero che sarà utilizzato per la tastiera.

20110806
Un ulteriore ripassata alla tavola armonica per togliere un altro paio di millimetri.
Questa volta ho usato una piccola pialla manuale, con quella elettrica sarebbe stato praticamente impossibile continuare il lavoro dato che le dimensioni del legno sono ridotte e c'era il rischio che il legno si potesse inceppare rovinando tutto.

20110809
Il lavoro prosegue anche al mare, mi son portato nello zaino anche alcuni attrezzi per proseguire! Con la sgorbia inizio a togliere il legno, pian pianino lo scavo scende sempre più in profondità...

20110810
Ho ultimato il lavoro di sgorbia, ho scavato anche buona parte del manico, nella zona in cui poi andrà incollata la tastiera. Il più è stato fatto, il legno rimane comunque molto grezzo e con i segni della sgorbia, è necessaria una successiva levigatura.

20110824
La tastiera in ebano viene tagliata alla misura definitiva.
Viene poi levigata in modo che una volta incollata risulti un po' inclinata: lo spessore è crescente man mano che ci si avvicina al ponte.

20110902
Ho praticato il foro per il fissaggio del bottone a cui poi verrà attaccata la cordiera usando prima un trapano per avere un foro guida e poi portandolo alla misura finale con l'apposito strumento...
Ho anche tagliato la sede in cui verrà posizionato il capotasto.
La forma della paletta dove verranno installate le meccaniche per l'accordatura à ancora grezza e le posizioni indicate con i cerchi in fotografia sono puramente indicative, è giusto per avere un'idea di come potrebbe essere.

20110904
Per fare la cordiera ho utilizzato il pezzo di ebano avanzato dalla tastiera, ho praticato i fori per le tre corde e i due attraverso cui andrà fissata al bottone.

20110909
Date le ridotte dimensioni del corpo, ho optato per una specie di rosetta dal disegno molto semplice, in luogo delle due fessure ai lati del ponte.
Una volta preparata la colla animale, ho incollato il capotasto e la tastiera al corpo e alcune fasce di sostegno alla tavola armonica.

20110911
Ho tolto i pesi e gli elastici che tenevano in posizione i pezzi incollati, il tutto dev'essere ancora rifinito, comunque si comincia a vedere un pezzo accanto all'altro e lo strumento prende forma!

20110912
Ho terminato di levigare la tavola armonica e iniziato a lavorare sul ponte!

20110913
La lavorazione del ponte prosegue, oggi ho tolto un bel po' di legno e probabilmente nei prossimi giorni lo assottiglierò ancora...

20110916
Finalmente sono arrivate le meccaniche (delle Schaller B4 per Banjo) e ho approntato un setup temporaneo giusto per vedere lo strumento montato nel suo insieme e prendere alcune misure necessarie per proseguire col lavoro.
Il ponte dev'essere abbassato e assottigliato ancora un po', anche l'altezza delle corde al capotasto deve diminuire, sono ancora troppo distanti dalla tastiera.